Europei di ciclismo su pista, Oro dell’Italia nell’Inseguimento a squadre femminile

Europei di ciclismo su pista, Oro dell’Italia nell’Inseguimento a squadre femminile

11/01/2024 0 Di Redazione

L’Italia dell’Inseguimento a squadre femminile va veloce, velocissimo, come nessuno in Europa. Oro agli Europei di ciclismo su pista. Elisa Balsamo, Letizia Paternoster, Martina Fidanza e Vittoria Guazzini sono quattro donne che formano un organismo unico, perfetto. Ed l’unica cosa che conta nell’Inseguimento a squadre, oltre che le gambe. Serve non sbagliare nulla, gestire alla perfezione i cambi, non strappare mai per evitare sperperi inutili di energie alle compagne. Al velodromo di Appeldorm, Paesi Bassi, tutto ha funzionato alla perfezione nel quartetto delle azzurre, un po’ meno a quello britannico, anche perché una corridora come Katie Archibald è difficile, impossibile da da sostituire.

Un anno fa, agli Europei 2023, Katie Archibald condusse le compagne all’oro battendo proprio l’Italia in finale. Quest’anno la finale tra i due più forti quartetti al mondo si è ribaltata e non per demerito britannico. Rispetto a un anno fa, la Nazionale italiana femminile è migliorata di quattro secondi, chiudendo oggi in 4’12”551, le inglesi aveva segnato un 4’13″890 nel velodromo di Grenchen, Svizzera.

Europei di ciclismo su pista, l’Italia è di bronzo nell’Inseguimento a squadre maschile

Se l’argento delle donne si è fatto oro, l’oro degli uomini s’è fatto bronzo. L’assenza di Filippo Ganna e Manlio Moro si è fatta sentire in semifinale contro la Gran Bretagna. Davide Boscaro, Jonathan Milan, Simone Consonni e Franceco Lamon erano stati battuti, si sono rifatti oggi contro la Germania. Un ottimo risultato comunque.

Il canale di Girodiruota su WhatsApp