UAE Team Emirates 2024 

UAE Team Emirates 2024 

13/01/2024 0 Di Giovanni Battistuzzi

Tadej Pogacar ha deciso che quest’anno è quello giusto per cercare di diventare più di un grande corridore, di provare a essere uno di quei nomeecognome che non ce li si potrà mai dimenticare. Già ora non è che ce lo dimenticheremo molto facilmente uno come Tadej Pogacar, ma questo allo sloveno non basta. Unire in una stagione Giro d’Italia e Tour de France è faticoso solo a pensarlo, correrli per vincere è qualcosa che ci hanno provato non in tantissimi e ci sono riusciti in pochissimo. 

Il 2024 della UAE Team Emirates è soprattutto qui, agevolare il più possibile il proprio capitano a rendersi indimenticabile. 

Eppure il 2024 della UAE Team Emirates non è tutto qui, perché mai come quest’anno la squadra diretta da Mauro Gianetti sembra essere completa e competitiva. Con l’unica grossa pecca che al Giro delle Fiandre Pogacar non ci sarà – e chi come noi abbiamo un cuore di pietra ci piange il cuore – e quindi dovrà cercare un escamotage per raccattare qualcosa dalle corse più dure della campagna del Nord, perché in quelle più veloci Juan Sebastián Molano potrebbe essere l’uomo giusto su cui puntare. 

João Almeida e soprattutto Juan Ayuso dovranno quest’anno accontentarsi di dare una mano e tenersi pronti qualora le cose non dovessero andare per il verso giusto.  

Cosa c’è di nuovo nella UAE Team Emirates 2024 

Pavel Sivakov è arrivato dalla Ineos Grenadiers per rafforzare il pacchetto da salita per aiutare Tadej Pogacar al Tour de France. E ora la UAE Team Emirates, con Almeida e Ayuso, è al livello del Team Visma | Lease a bike. Anche perché c’è pure Nils Politt. Il tedesco è un corridore intelligente, capace di muoversi molto bene in gruppo. E al Nord potrebbe cercare di togliersi qualche soddisfazione: non è un vincente, si giocherà il ruolo di leader con Tim Wellens. 

Sono arrivati poi tre scommesse e una mezza scommessa. Lo spagnolo Igor Arrieta è un discreto scalatore; il portoghese António Morgado è più che un buono scalatore che potrebbe trovarsi a suo agio anche nelle corse in linea; il messicano Isaac del Toro ha vinto l’ultimo Tour de l’Avenir a sorpresa e non si sa fino a che punto potrà crescere (ma visti i presupposti potrebbe, dovrebbe, crescere molto). La mezza scommessa è Filippo Baroncini. Il campione del mondo degli Under 23 del 2021. Le qualità per fare bene ce le ha, deve però rendersi davvero conto di averle. 

I corridori della UAE Team Emirates 2024 

  • ALMEIDA João, 25 
  • ARRIETA Igor, 21 
  • AYUSO Juan, 21 
  • BARONCINI Filippo, 23 
  • BAX Sjoerd, 28 
  • BJERG Mikkel, 25 
  • CHRISTEN Jan, 19 
  • COVI Alessandro, 25 
  • DEL TORO Isaac, 20 
  • FISHER-BLACK Finn, 22 
  • GROßSCHARTNER Felix, 30 
  • HIRSCHI Marc, 25 
  • HODEG Álvaro José, 27 
  • LAENGEN Vegard Stake, 34 
  • MAJKA Rafał, 34 
  • MCNULTY Brandon, 25 
  • MOLANO Juan Sebastián, 29 
  • MORGADO António, 19 
  • NOVAK Domen, 28 
  • OLIVEIRA Ivo, 27 
  • OLIVEIRA Rui, 27 
  • POGAČAR Tadej, 25 
  • POLITT Nils, 29 
  • SIVAKOV Pavel, 26 
  • SOLER Marc, 30 
  • ULISSI Diego, 34 
  • VINE Jay, 28 
  • VINK Michael, 32 
  • WELLENS Tim, 32 
  • YATES Adam, 31 

Va bene se 

Se Tadej Pogacar vincesse almeno uno tra il Giro d’Italia e il Tour de France la stagione sarebbe ottima per la UAE Team Emirates. Riuscisse a centrarli entrambi sarebbe magnifica. Ci aggiungesse una monumento vabbé. Adam Yates potrebbe togliersi un po’ di soddisfazioni nelle corse di un giorno e nelle brevi corse a tappe, aspettando poi la Vuelta per capire se davvero superati i trent’anni ha risolto davvero i suoi problemi sulle tre settimane. 

Qualcuno su cui scommettere 

Nel 2020, a 22 anni, Marc Hirschi sembrava un fenomeno. Nel 2022, a 24 anni, Marc Hirschi sembrava finito. Marc Hirschi non è un fenomeno e non è un brocco, è un corridore che scansa i pronostici, che ogni tanto si accende ed è quasi inarrestabile e ogni tanto non. Ha 25 anni e qui vogliamo scommettere che forse non vincerà a bizzeffe, ma certamente ci farà divertire. 

La bici della UAE Team Emirates 2024 

Pogacar e compagni pedaleranno ancora su biciclette Colnago. Per loro c’è la V4RS